Iris Dittler a Palazzo Bottigella – Uno sguardo

sDSC_2042

Diretta e promossa dal direttore artistico Silvia Ferrari Lilienau, la Civica Scuola d’Arte di Pavia ha introdotto nel 2014 un’attività sperimentale, in aggiunta agli insegnamenti canonici che ne costituiscono la tradizione: la Residenza d’Artista, una sorta di borsa di studio assegnata a un artista candidatosi e scelto da una commissione, chiamato a lavorare per tre settimane negli spazi dell’ Ar.Vi.Ma., ospite del Collegio Cairoli. Un appuntamento unico nel territorio pavese quello promosso da Silvia Ferrari e che l’Ar.Vi.Ma. e il settore Cultura del Comune di Pavia hanno fortemente sostenuto. L’artista che ha inaugurato i lavori è stata l’austriaca Iris Dittler, trentenne di forte tempra concettuale già attiva sulla scena europea. L’installazione risultata dal periodo di ricerca è stata pensata per Santa Maria Gualtieri e lì collocata brevemente lo scorso 20 giugno. Palazzo Bottigella Gandini ha consentito di riconsiderarla, verificandone la capacità di dialogo con uno spazio ulteriore, in attesa della collocazione definitiva. In questa occasione sono stati presentati i due cortometraggi realizzati da Silvia Migliorati sul lavoro dell’artista a Pavia e sulle atmosfere che quel lavoro ha temporaneamente sfiorato e, a sua volta, suscitato (qui potete vedere quello che racconta il lavoro svolto durante l’esperienza Residenza d’Artista – Il cortometraggio).

Di seguito un breve viaggio virtuale per immagini che permette di gettare uno sguardo sul lavoro dell’artista e il link al cortometraggio che mostra e racconta il lavoro effettuato nel periodo della sua permanenza a Pavia.

sDSC_2031

sDSC_2035 sDSC_2037 sDSC_2039

sDSC_2041
sDSC_2045 sDSC_2051 sDSC_2056 sDSC_2060